|| VILLA SARDEGNA 2 – On Construction ||

“Di confini non ne ho mai visto uno. Ma ho sentito che esistono nella mente di alcune persone.”
Cit. Thor Heyerdahl

Distante meno di 300m dal mare, 2.000mq di terreno privato circostante e 200mq di spazi interni, il progetto di ristrutturazione completa di una Villa privata immersa nel verde del complesso residenziale piu’ esclusivo (e meno conosciuto) del nord/est della Sardegna.
Il progetto prevede una totale rivisitazione della proprieta’ che include gli spazi interni ed esterni, pensati a stretto contatto tra loro, seppur ben distinti per utilizzo, come i 5 punti “relax” che soddisfano specifiche e diverse esigenze.
L’architettura sviluppata, su commissione del Cliente, presenta negli esterni un tipico tratto di stile sardo (come le burocrazie impongono) re-interpretato, nei dettagli e nelle line, in chiave contemporanea dando uno stile elegante, fresco, marinaro e caratterizzato da raffinati dettagli di Design. L’unione delle aree interne ed esterne creano una interazione di esse in continuità.
I materiali scelti per il progetto, rispettano a fondo l’architettura generale del complesso residenziale, mantenendo un impatto naturale in armonia con il contesto.
Il granito ed il marmo di Orosei (materiali sardi autoctoni, utilizzati con tagli e formati contemporanei) creano la base su cui sono stati aggiunti il corten (a contenimento dei giardini secchi), le strutture il castagno sbiancato (per le pergole esterne) e le balaustre in vetro (per dare una continuità visiva tra fronte e retro.
La piscina, a forma di fagiolo tipica della zona, è stata volutamente integrata e connessa alle aree circostanti così che diventi parte delle stesse e non una zona privata.

|| MAIORA 34m - EXUMA – On Construction ||

“L’eterno bivio tra lo stare nell’ombra che ci è assegnato e l’uscire fuori dal suo asse. Tra il ripiegarsi e l’aprirsi all’altrove. Tra il punto e l’orizzonte”
Cit. Fabrizio Caramagna

Un progetto (in costruzione) nato dalla collaborazione, ormai arrivata alla terza commessa, tra lo studio e lo storico cantiere navale Maiora che sto riprendendo una importante fetta di mercato nel mondo dei Motor Yacht dando affidabilità, confort ed innovazione proponendo un design fluido e sofisticato nella sua architettura, caratterizzata da dettagli ricercati di che creano una personalità forte ed inconfondibile.
Linee nette e pulite danno spazio allo sviluppo degli assi principali (in continuo collegamento tra loro) che connettono, ed al tempo stesso dividono, continuamente gli ambienti esterni ed interni.
L’accostamento di tre tonalità di rovere, in sintonia tra loro, spezzati da inserti in wengé ed acciaio lucido, fanno da sfondo alle aperture verso il mare.

|| M30 – Maiora 30mt – Delivery Summer 2019 ||

“Che cosa è il genio? È immaginazione, intuizione, decisione e velocità di esecuzione”
Cit. Amici Miei

Motor yacht di 30m in costruzione da Maiora, storico cantiere di Viareggio, per il quale abbiamo sviluppato il progetto degli interni in sole 3 settimane e confermatoci completamente dall’Armatore, alla prima riunione. Caratterizzato da ampie vetrate e trasparenze, il design  "leggero" ed essenziale su una base di Rovere, (come legno principale) unita a pelle bianca con inserti in bronzo opaco, trasmette la contemporaneità e semplicità richiesta dal Cliente che ama dedicare il suo tempo al mare e non al suo “giocattolo".

|| VOYAGER - 45 mt Yacht - Available Project ||

“Il viaggio incomincia laddove il ritmo del cuore si espone al vento della paura”.
Cit. Fabrizio Resca

Concept di un 45m Explorer, entro le 500GT, progettato per lunghe navigazioni.
Il ponte Upper Deck è stato dedicato esclusivamente all’utilizzo armatoriale ove sono presenti all’interno la Suite, il Dressing, il Bagno e un Lounge/Studio con un terrazzino privato per ogni lato. Il pozzetto esterno, con una abbondante zona relax ed una zona “sun" oltre ad un tavolo pranzo, sono sempre ad uso esclusivo.
Il Main Deck è pensato per gli "svaghi comuni" ( oltre ad essere un ponte filtro per l’Armatore) per gli ospiti, offrendo un salone (ribassato per dare continuità di vista tra interno ed esterno) a stretto contatto con la piscina di poppa (da dove si può accedere al beach club del ponte inferiore) e con il bar interno.
Proseguendo verso prua la sala da pranzo (servita dalla cucina sottostante tramite un montavivande che arriva nella pantry) si affaccia sul mare con la possibilità di avere una zona dedicata ai vini, lasciando il corridoio libero sulla destra).
Prima di raggiungere la Timoneria, una palestra offre distrazione durante la navigazione.
La zona marinai è situata a poppa del Lower Deck, direttamente collegata alle zone ospiti oltre a Cucina e sala macchine, con percorsi svincolati da quelli previsti per gli ospiti e quindi dedicati esclusivamente a loro.
Le cabine ospiti sono alloggiate da centro nave verso prua del ponte e sono composte da n.2 Cabine Vip (con l’opzione di poter ottenere al loro posto una seconda Master "full beam") e n.2 cabine Twin.
Il sun deck, raggiungibile dalla scala principale interna, prevede, oltre ad un bagno di servizio, una zona bar, una zona pranzo ed una zona prendisole lasciando libero tutto il perimetro del ponte.
Le trasparenze interne, oltre al lay-out, seguono la volontà di creare un continuo colloquio con le zone esterne ed il mare seguendo il senso di libertà che egli stesso ci regala continuamente.

|| BLACKBEARD - 57m Explorer  ||

“Le scienze matematiche in particolare mostrano ordine, simmetria e limite: e queste sono le più grandi istanze del bello”.
Cit.. Aristotele

Explorer di 57m con un sentimento classico e abbondanti volumi interni che includono un ascensore (che collega i 3 ponti principali), due saloni (uno con camino), beach club (accessibile anche durante la navigazione) comoposto da bar, palestra e sauna oltre ad un bagno di servizio. Sono previsti 16 ospiti alloggiati in n.6 cabine ospiti (di cui 2 Master Vip sul ponte principale) ed una Suite Armatoriale (composta da Studio/Home Cinema, Bagno, dressing e zona notte)
Gli esterni sono organizzati per accogliere Helipad, una piscina oltre a due tender e svariati toys.

|| PETER PAN ||

"La distanza più breve tra due punti è data da una linea retta”
Cit. Archimede

Design squadrato e mascolino per il M/Y Peter Pan di 46m, che accoglie tender e "toys" (grazie ai due garage, uno posizionato tra il beach club e la sala macchine ed uno a prua della zona Armatore) ed un totale di 140mq di Saloni  direttamente connessi verso l’esterno tramite porte scorrevoli e balconi abbattibili sul mare (oltre al salone sono anche presenti nella Suite Armatoriale).
Il design è chiaramente basato su angoli a 90°, composto da doghe alternate di noce canaletto e pelle beige chiara (interrotta da pannelli verticali in pelle grigia - nabuk prodotto da Marine Leather) su dedicate porzioni di paratie e sul mobilio centrale; inserti in acciaio nero lucido diventano maniglie a forma di "V" o di rombo per i mobili laterali e le porte.
I pavimenti, presentano un tappeto centrale in marmo Saint Lourent lasciando i passaggi laterali (in doghe di rovere grigio) liberi da entrambi i lati. I soffitti “galleggianti" e ribassati (in nabuk grigio contenuto da un filetto in acciaio nero) evidenziano le zone di seduta oltre a ripercorrere la centralità’ dei pavimenti.
Lo sfondo, pensato in frassino grigio spazzolato, diventa il filo conduttore del progetto unendo delicatamente i cambiamenti delle nuance e dei materiali.